A cura di Massimo Libardi e Fernando Orlandi, con iconografia e apparati a cura di Carl Kraus

L’opera (formato 25 x 28 cm, 198 pp), nata come catalogo della omonima mostra ancora in corso a Lavarone, raccoglie la riproduzione a colori in grande formato di 130 opere di alcuni dei più importanti esponenti della pittura di guerra austro-ungarica, nonché, una serie di saggi che per la prima volta ricostruiscono e analizzano l’esperienza dei Kriegsmaler (“pittori di guerra”) sia dal punto di vista storico che artistico. Quella dei Kriegsmaler, infatti, costituisce una vicenda davvero unica, essendo stata una singolare istituzione delle forze armate della monarchia asburgica che non ha avuto alcun corrispettivo negli altri eserciti della Prima guerra mondiale.

Fra gli autori dei saggi vi sono:

Gert Ammann (direttore del Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum, Innsbruck), Fabrizio Cambi (Università di Trento), Nicoletta Dacrema (Università di Cagliari), Carl Kraus (critico e storico dell’arte, Innsbruck), Meinrad Pizzinini (curatore del Tiroler Landeskundliches Museum im Zeughaus e docente all’Università di Innsbruck), Liselotte Popelka (già curatrice dell’Heeresgeschichtliches Museum, Vienna, e ora docente all’Università di Vienna).

Il volume è inoltre corredato da ampi apparati critici, schede di ogni opera esposta e biografie degli artisti.

Costo Euro 25,00 e disponibile presso il nostro book-shop.