Articoli che parlano di noi.

 

Alpe Cimbra. The Perfect All-Year Holiday Destination (The Lost Executive)

Horské Tùry Mezi Pevnostmi (National Geographic Traveler)

A cura di Anna Pisetti e Donato Riccadonna, volume realizzato dalla Rete Trentino Grande Guerra, stampa Osiride, Rovereto

Indubbiamente il Trentino è stato uno degli scenari più coinvolti dalla tragedia della Prima guerra mondiale; interi eserciti ivi si sono radunati, hanno battagliato furiosamente,si sono difesi strenuamente, hanno fatto uso di armi e tecnologie fino a poco tempo prima impensabili. Villaggi, valli, arterie di comunicazione, ma anche luoghi comunemente inaccessibili come cime e ghiacciai hanno preso parte a una guerra che si è tradotta in un radicale stravolgimento del territorio.

Forte Belvedere Gschwent, la fortezza austro-ungarica di Lavarone, è oggi una delle testimonianze più significative della Prima guerra mondiale sul territorio italiano. Realizzato dal Genio militare asburgico nel triennio 1909-12, il forte ebbe il compito di arrestare l’avanzata delle truppe italiane dirette verso Trento in un settore del fronte particolarmente delicato.

Centro Documentazione Luserna

Il Centro Documentazione di Luserna offre diverse esposizioni permanenti incentrate sulla storia e le tradizioni locali della comunità Cimbra (Comunità Cimbra, Centro visitatori Fortezze degli Altipiani, Grande Guerra, Metallurgia Preistorica, Fauna degli Altipiani, Arte del Merletto a fuselli), oltre ad organizzare ogni anno mostre temporanee di carattere storico, naturalistico ed entnografico. Sono inoltre visitabili la Casa Museo-Haus von Prükk, la Pinacoteca R. Martin Pedrazza e il forte della Prima Guerra Modiale Werk Lusern. Sul territorio sono disponibili anche diversi percorsi tematici per trekking ed escursioni.

Maggiori informazioni sul sito: Centro Documentazione Luserna.